Italia Eventi 24
LinguaIT
Il 28 Aprile in tutta la Sardegna si ricordano i moti anti piemontesi.
Il 28 Aprile in tutta la Sardegna si ricordano i moti anti piemontesi.

La storia: dall’indignazione ai moti

Nel 1794 ,dopo una strenua resistenza alla Francia rivoluzionaria,che in quegli anni invadeva gli stati europei compreso il Piemonte,i sardi,pur avendo combattuto valorosamente, non videro riconosciuti i loro sforzi,nè con pubblici riconoscimenti,nè con maggiore autonomia.

L’atteggiamento del governo centrale assunse caratteri di estrema repressione fino all’arresto di Efisio Pintor e Vincenzo Cabras,i due capi del partito patriottico.

Dopo l’arresto,la sommossa raggiunse il suo apice il 28 Aprile 1794,quando Balbiano fu costretto a imbarcarsi e lasciare l’Isola a causa della ribellione della borghesia cagliaritana,affiancata da tutta la popolazione. I cosiddetti “Vespri Sardi” abbracciarono tutto il territorio e spinsero altre due grandi importanti città come Alghero e Sassari ad unirsi.


Ricorrenza ed eventi

Proprio il 28 aprile è stato scelto il 14 ottobre 1993 dal Consiglio Regionale per commemorare l’eroica impresa,nominandola Giornata del popolo sardo.

Nel 2016 sarà il teatro Massimo ad ospitare celebrazioni ed eventi particolari in occasione della “Giornata del Popolo Sardo”,la quale quest’anno seguirà il filo conduttore della migrazione,sia dall’Isola che verso l’Isola. L’ha annunciato l’assessore Firino in una conferenza stampa, individuando il tema della migrazione più che mai attuale per quanto riguarda la Sardegna e non solo.

Per una terra che ha combattuto tanto duramente per mantenere un’identità e un’autonomia più volte messa in discussione (sulla cui modalità non sono questi il momento e il luogo opportuni per soffermarsi),l’emigrazione si presenta come un tema di forte attualità,in quanto continuamente si è costretti ad assistere a una diaspora e un flusso migratorio verso terre capaci di dare ai giovani più opportunità e stimoli.

A partire dalle 16:00,al teatro Massimo prenderanno la parola diversi ospiti e sarà tenuta la presentazione di due libri dedicati al tema,rispettivamente di Priamo Farris e Mariangela Sedda. Chiuderanno la serata esibizioni in musica tradizionale, soprattutto in limba sarda.

Una bella occasione per prendere coscienza della propria storia e conoscere le proprie origini al fine di costruire un nuovo futuro.

Il ricordo dei moti del 1700 sarà senza dubbio lontano,ma non sono lontani i versi di Frantziscu Inniàtziu Mannu che,a differenza degli eventi passati,sono oggi,davanti a violenze,oppressioni,crisi e sofferenze,sempre più attuali.

Redazione Ablativ S.r.l.

109 eventi pubblicati

48 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español