Italia Eventi 24
LinguaIT
I Negramaro registrano il tutto esaurito al Parco dei Suoni di Riola Sardo
La musica dei Negramaro in Sardegna
La folla,emozionantissima,cantava spesso i pezzi con Sangiorgi,evidentemente tantissimi erano i fans che conoscevano i loro brani. Lo spettacolo risultava bellissimo,la visione del pubblico maestosa

Terminato magnificamente,oltre ogni aspettativa,con il tutto esaurito lo splendido concerto dei Negramaro,inserito nel cartellone della “Rete dei Festival” – European Jazz Expo,Dromos Festival,Sardegna Concerti,Rocce Rosse & Blues,Abbabula,iniziato con circa 1 ora di ritardo,per problemi tecnici,come indicato nei cartelli all’ingresso del Sito.

Imponente il servizio di sicurezza,che faceva transitare attraverso i varchi solamente chi era in possesso di biglietto acquistato online o nelle prevendite, impedendo l’accesso a chi pensava di poterlo acquistare al botteghino,posto all’interno dei locali.
In tantissimi,dispiaciuti,andavano via. Inoltre venivano innalzati i controlli adeguati alle nuove normative,con gli addetti che facevano depositare all’ingresso bottiglie di vetro o lattine di bibite,accettando solamente bottigliette d’acqua prive del tappo; venivano perquisiti borse e zaini e c’era la possibilità che si venisse controllati tramite metal detector portatili in mano alle forze di polizia.

Le persone in fila,ormai abituate a questo tipo di controlli per grandi eventi,ampiamente pubblicizzati sui media,non creavano nessuna difficoltà agli operatori,arrivando sul luogo con largo anticipo,e tutto si svolgeva in maniera abbastanza celere e senza intoppi.

Lo spazio del parco dei suoni,pur se non grandissimo,comunque risultava sufficiente a contenere le moltissime persone,si parla di circa ottomila presenze,che con i mezzi propri e numerosissimi autobus da tutte le parti della Sardegna,si recavano in questo Parco dei Suoni e della Musica di Riola Sardo,per assistere al concerto,rivelatosi uno tra i migliori spettacoli organizzato dalla Rete dei Festival.

I Negramaro sono un gruppo pop rock italiano del Salento,formatosi nel 2001. Il gruppo trae il nome dal Negroamaro,un vitigno della terra d’origine della band. La band è formata da sei componenti: Giuliano Sangiorgi (voce,chitarra,pianoforte),Emanuele Spedicato (chitarra),Ermanno Carlà (basso),Danilo Tasco (batteria),Andrea Mariano (pianoforte,tastiera e sintetizzatore) e Andrea De Rocco (campionatore).

Le persone,tutte in piedi,spazientita per l’attesa,iniziavano a sollecitare l’inizio del concerto,e finalmente,all’apparizione sul palco dei sei componenti del gruppo,con 50 minuti di ritardo,un tripudio di urla,cellulari accesi,mani al cielo,abbracciavano simbolicamente i loro idoli che iniziavano il tour con il brano “Sei tu la mia città”.

In tutta la larghezza del palco era posizionato un maxi schermo,dove venivano proiettate immagini testi,figure, esplosioni di luce,che davano al concerto un aspetto psichedelico e coinvolgente,esplosivo. La grafica,importantissima a livello visivo,era presente in modo tangibile in tutti i brani da loro eseguiti.

La folla,emozionantissima,cantava spesso i pezzi con Sangiorgi,evidentemente tantissimi erano i fans che conoscevano i loro brani. Lo spettacolo risultava bellissimo,la visione del pubblico maestosa,aiutata dai potenti riflettori che andavano a scansionare il pubblico che ondeggiava con le mani al cielo e i cellulari con le luci accese. Nella zona antistante il palco,il coinvolgimento risultava totale,anche per la notevole potenza sonora emessa. I brani del loro ultimo album “La Rivoluzione Sta Arrivando Tour 2015” che ha registrato oltre 150.000 presenze in sole 22 date,venivano eseguiti tutti in modo magistrale,assieme a brani più conosciuti come “Meraviglioso” o “Parlami d’amore”.

A tre quarti del concerto le luci del palco si spegnevano e i potenti riflettori posizionati nelle parti alte della pareti della ex cava,inquadravano,in un cerchio illuminato,un gruppo di Mamuthones e Issohadores,famosissime maschere del carnevale di Mamoiada,che proponevano il loro tradizionale ballo.

Il pubblico apprezzava moltissimo questo fuori programma,con scroscianti applausi,dopodiché il concerto riprendeva con ancora più efficacia e potenza,fino all’ultimo brano “L’amore qui non passa”. Sangiorgio,con "Mentre tutto scorre",chiudeva il concerto,e salutando e sventolando la bandiera dei quattro mori pronunciava: "Bellissimo questo luogo,solo terra,cielo e luna,qua,noi del sud,ci sentiamo a casa",strappando un grossissimo applauso per questo spettacolo della durata di due ore e mezzo.

Michele Vacca

57 eventi pubblicati

85 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

# Altre Notizie

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español