Italia Eventi 24
LinguaIT
La chiesa del bandito buono
03/05/2013

Metti in evidenza il tuo evento

Il santuario del bandito di Matteo MartedduQuando a mezzanotte inizi la camminata forse non sei molto convinto. Nel cuore della Nuoro sampietrina,chiesa del Rosario,riti d’altri tempi. Inizia il pellegrinaggio,la festa di popolo,questo primo maggio. Tutto è lontano,soprattutto il santuario di Santu Franziscu,in quel di Lula. Eppure tanta gente,giovani e donne; chi per la prima volta ,chi replica la sua storia. Si dice che ogni pellegrino abbia,in qualche momento della sua vita,fatto un voto al santo della chiesa del bandito buono. Occorre scioglierlo questo voto. Dopo la benedizione c’è la vivacità delle grandi occasioni. Lasciamo il rione della vecchia Nuoro,la Solitudine,il primo check point; assistenza calda per segnare che non siamo soli. E’ duro l’asfalto, verso Janna Ventosa e poi giù,Marreri,oscura in questa notte avara anche del quarto di luna. Le persone si sgranano,il vociare testimonia il radicamento dei partecipanti diffuso in tutti i villaggi di Sardegna,Nuoro,Oliena,Orotelli,Oristano,Ogliastra ,Campidano,la Sardegna è qui,omaggio sincero al mistero di un rito che coinvolge cuore,gambe e passione. Le Croci che ritmano il cammino,ritmano anche la vita. Chissà cosa abbiamo tutti da dire,raccontare,soffrire,mentre le accarezziamo nella discesa a valle. Buio fitto,catena umana,serpentone interminabile,nei tornanti di Marreri,di luci e di ombre. La valle di Jacu Piu e il ponte sul fiume. Rumoreggiare di torrenti impetuosi in questo inizio di primavera. Asfalto,ancora asfalto a scaldare garretti e caviglie. Un gruppo di Oliena sgrana improvvisamente un Rosario,ci rappresentano tutti. Pausa prima di svoltare sulla sinistra,carrereccia antica che ci porta su,mentre la semi luna si accorge di noi. Salita e fatica. Vallone chiuso con il sentiero che fende una vegetazione di cardi incredibile. Sofferenza sui volti,è davvero pellegrinaggio. Nessuno si ferma. Dalla croce della Girandola si stagliano le luci del Santuario. Si fa strada la speranza. Ma quel nastro d’asfalto indurisce cuori e caviglie. A portare lo Stendardo del Santo qualcuno che ha da dire: grazie; e lo fa con sofferenza,saltando,scalzo,pietra su pietra. Sono già le sei,l’alba si risucchia la notte. Lo scyline ha la suggestione unica dei paesaggi di Barbagia: Montalbo con le cime di Punta Casteddu, Turuddò,punta Catirina. Verde di una intensità straordinaria,greggi animanti campagne silenti; sulla sinistra memorie di miniere antiche e recenti storie scritte sulle mani callose e sulle schiene rigate di sudore e sangue,dagli schiavi romani “ad metalla”, sino ai minatori lulesi degli ultimi decenni. Con i nostri pensieri,le nostre mete,forse angosce,entriamo al santuario già popolato di moltitudini oranti,dalle baronie e dal Nuorese. Mi accoglie il Priore e una “novenante”,con la gentilezza e il garbo delle antiche madri di Sardegna.Il voto è sciolto,per tanti. Le suggestioni permangono. Questo è San Francesco di Lula,mistero del bandito buono.Maggio 13 Matteo Marteddu

matteo marteddu

13 eventi pubblicati

44 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español