Italia Eventi 24
LinguaIT
A Cagliari doppio appuntamento con la musica di Giovanni Guidi e Gianluca Petrella
21/04/2011

Metti in evidenza il tuo evento

Giovanni Guidi e Gianluca Petrella rappresentano l’originalità e la freschezza dell’attuale scena jazzistica italiana. Doppio impegno per loro stasera sul palco del MiniMax (il ridotto del Teatro Massimo): esauriti i posti per il concerto delle ore 21,l’Associazione culturale Shannara,promotrice dell’evento,ha infatti allestito un altro set con inizio alle 19.

Slitta così alle 20 il consueto appuntamento nel foyer con “Aperitivo in rosso”,assaggi e degustazioni di vini proposti da varie cantine e altri produttori. I biglietti,a 15 euro (più 2 euro di diritti di prevendita),si possono acquistare attraverso il circuito Greenticket,al Box Office di Cagliari (tel. 070657428) e da Sarconline (tel. 070684275).

Titolari nel quintetto Tribe di Enrico Rava e reciprocamente coinvolti in alcuni dei rispettivi gruppi e progetti,Giovanni Guidi e Gianluca Petrella si presentano dunque a Cagliari nella dimensione essenziale del duo. E sarà un’ottima occasione per apprezzare al meglio l’estro improvvisativo e il virtuosismo del giovanissimo pianista umbro e del trombonista barese.

Classe 1985,il primo è considerato dalla critica uno dei migliori talenti del suo strumento emersi negli ultimi anni nel panorama del jazz nostrano. Scoperto da Enrico Rava ai Seminari estivi di Siena Jazz,Giovanni Guidi collabora a diversi progetti,come i quartetti di Mauro Negri e Lello Pareti,il trio di Fabrizio Sferra,la Cosmic Band di Gianluca Petrella,appunto,oltre a guidare propri gruppi. Con il suo quartetto,il pianista di Foligno mostra tutte le sue doti di strumentista e compositore attraverso brani originali e riletture di pagine che spaziano da Ornette Coleman e Hampton Hawes ai Radiohead e Björk. Lungo e prestigioso l’elenco dei palchi su cui si è esibito,da Umbria Jazz (dove,nell’edizione del 2006,è apparso come artist in residence per dieci sere consecutive) al North Sea Jazz Festival. Cinque gli album all’attivo come leader: “Tomorrow never knows”,registrato in trio (nel 2006),“Indian Summer” (2007) e “The house behind this one” (2008) in quartetto,“The Unknown Rebel Band” (del 2009),alla testa di un organico che conta altri nomi emergenti della scena musicale italiana (ma non solo),e il recentissimo “We Don’t Live Here Anymore”,con un quintetto che schiera Michael Blake al sax,Thomas Morgan al contrabbasso,Gerard Cleaver alla batteria oltre,appunto,a Gianluca Petrella.

Trentasei anni compiuti un mese fa,quest’ultimo compare già da tempo tra i nomi di primissimo piano della scena jazzistica italiana,come dimostra il suo corposo curriculum zeppo di esperienze,collaborazioni,concerti,registrazioni. E riconoscimenti: “Django d’or” nel 2001 per la “migliore prima realizzazione discografica di un giovane talento italiano”; miglior nuovo talento (sempre nel 2001) e poi musicista italiano dell’anno (nel 2005) al referendum del mensile Musica Jazz;“Critics Poll” della rivista “Down Beat” come artista emergente nel 2006 (primo italiano nella storia) e nel 2007; “Paul Acket Award” nel 2007.

Dopo essersi diplomato al conservatorio della sua città,Bari (dove è nato nel 1975),Gianluca Petrella inizia nel 1993 una duratura collaborazione con il sassofonista Roberto Ottaviano. E’ il primo impegno importante di un percorso artistico che lo porterà a suonare negli anni successivi con un lunghissimo elenco di musicisti: Carla Bley,Steve Coleman,Bruno Tommaso,Enrico Rava,Roberto Gatto,Paolo Damiani,Franco D’Andrea,Sean Bergin,Hamid Drake,Antonello Salis,Greg Osby,Gianluigi Trovesi,Paolo Fresu,Stefano Bollani,Renato Sellani,Nicola Conte,Furio Di Castri,per fare qualche nome. Musicista eclettico e amante della sperimentazione,il trombonista pugliese è impegnato anche in territori extra-jazzistici,dove conta collaborazioni con artisti come Manu Dibango,John De Leo,Giovanni Lindo Ferretti,e progetti come 9Lazy9 e Matmos.

Attualmente Gianluca Petrella è attivo con il suo Indigo 4 (con Francesco Bearzatti,Paolino Dalla Porta e Fabio Accardi),il duo con Antonello Salis,il progetto Domino Quartet (con Sean Bergin,Antonio Borghini e Hamid Drake),il quartetto Tubolibre (con Mauro Ottolini,Gabrio Baldacci e Cristiano Calcagnile),con cui ha da poco firmato il suo ultimo album,“Slaves”,e l’apprezzatissima Cosmic Band che riunisce alcuni dei migliori nomi del giovane jazz nazionale,compreso appunto Giovanni Guidi. Fra i progetti più recenti,Brass Bang!,un quartetto di soli fiati che vede Gianluca Petrella accanto a Paolo Fresu,Steven Bernstein e Marcus Rojas,oltre a diverse collaborazioni con Bobby Previte e con la Tetraband del pianista serbo Bojan Z (Bojan Zulfikarpasic).

Alessandra Polo

119 eventi pubblicati

74 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

dal 26/07/2019 al 06/10/2019
Barumini
dal 27/09/2019 al 08/11/2019
Cagliari
22/09/2019
Nuragus
dal 15/09/2019 al 22/09/2019
Belvì
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español