Italia Eventi 24
LinguaIT
Giochi e Sapori in Barbagia
Dal 17/10/2015 al 18/10/2015

Metti in evidenza il tuo evento

I numerosi siti preistorici sono i stati oggetto di molte fantasie popolari che ne hanno fatto le residenze di esseri fantastici protagonisti di molte leggende.
Così nacque la storia della bella fanciulla che creava tessuti d’oro nella caverna ai piedi del tacco calcareo di Pitzu de Pranu . Qui sono stati scoperti i primi insediamenti preistorici della zona che risalgono al Neolitico Medio (4000-3400 a.C.,Cultura di Bonuighinu).
Sarebbero invece state le gianas (o janas) con le loro unghie robuste e affilate a scavare le pareti rocciose per costruire le stupende domos de janas (case delle fate). Le sepolture,abilmente ricavate nella roccia,risalgono fino al Neolitico Recente e sono disseminate in tutto il territorio. Le più famose si trovano in località Nadalia a breve distanza dal rilievo di Bruncu Istiddi.
A partire dal Medioevo si hanno notizie della villa di Belvì appartenente al Giudicato di Arborea e inserita nella curatoria che da lei prende il nome. Ancora oggi la regione che comprende il centro e i paesi di Aritzo,Meana Sardo e Gadoni è detta “ Barbagia di Belvì ” per via della sua antica importanza.
Il regno di Arborea ne rispettava l’autonomia ma,quando il giudicato,cadde i catalano-aragonesi imposero il sistema feudale . Gli scontri che seguirono indussero i feudatari ,in più di un’occasione,a rinunciare al controllo del centro ,cosicché dal 1507 entrò a far parte del patrimonio regio e fu amministrato da un ufficiale scelto tra i rappresentanti della popolazione .
Nel 1767 il nuovo tentativo di sottomettere il paese a una signoria,quella dei Lostia,scatenò nuove tensioni ma,già nel 1838 ,l’esperienza feudale di Belvì poté dirsi conclusa con il pagamento da parte degli abitanti di un riscatto per il proprio territorio,come previsto dall’editto reale piemontese emesso in quell’anno.
Il XIX secolo vide la costruzione delle ferrovie nell’Isola che rese più agevole le comunicazioni e gli scambi commerciali portando un certo benessere al centro. Tra il 1888 e il 1890 nei pressi dell’abitato venne costruita S’Arcu che risulta ancora oggi la più lunga galleria ferroviaria della Sardegna .
Oltre alla vendita di castagne,nocciole e noci una delle principali attività economiche del Novecento era rappresentata dal commercio di laterizi. Ancora oggi si possono visitare gli antichi forni con cui si producevano mattoni e tegole esportati anche in altri paesi della Sardegna.

Ecco il programma di Autunno in Barbagia 2015 a Belvì

MareNostrum

692 eventi pubblicati

62 notizie pubblicate

0 aziende pubblicate

Meteo

Min. °C
Max. °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
/ °C
Il Meteo.net

# Altri Eventi

dal 13/09/2019 al 28/09/2019
Palau
dal 28/09/2019 al 29/09/2019
Santu Lussurgiu
dal 21/09/2019 al 22/09/2019
Carbonia
dal 13/09/2019 al 28/09/2019
Sassari
dal 22/09/2019 al 26/01/2020
Sanluri
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Feed

TERRA DE PUNT SRL P.IVA 03794090922

Numero REA: 298042 - Iscrizione ROC: n. 32207

SARDEGNAEVENTI24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Sassari n. 1/2018

Sede Legale: Via Anglona 7, 09121 Cagliari

Sede Operativa: Viale Trento 15, 09123 Cagliari

X
en Englishfr Françaisde Deutschit Italianopt Portuguêses Español