Akenta Day

A Cagliari Incontro gratuito: "Armonizzarsi con le Vocalizzazioni"

Hai mai sentito parlare di vasca idromassaggio sonora? No, non si tratta di un’invenzione tecnologica di ultima generazione, anzi la sua origine si perde nella notte dei tempi

Cagliari » Centro Eclettica
sarachessa79@gmail.com
Reporter Gold
6 Eventi pubblicati
Incontro gratuito ogni venerdì dalle 19,00 alle 21,30

Hai mai sentito parlare di vasca idromassaggio sonora?
No, non si tratta di un’invenzione tecnologica di ultima generazione, anzi la sua origine si perde nella notte dei tempi. L’acqua e la vasca in effetti non sono nemmeno presenti, in realtà si tratta di un esercizio da svolgere da soli o in gruppo, utilizzando il respiro e la voce.

Ha diversi nomi, qualcuno lo chiama bagno di suono (che rende bene l’idea) oppure vocalizzazioni, che è il nome con cui l’ho sempre chiamato io.

Come si svolge?
È molto semplice, quando si è in gruppo ci si siede in cerchio, con i visi rivolti verso il centro e si segue una precisa sequenza di vocali e consonanti, il tutto viene ripetuto un certo numero di volte, in modo che duri circa 20 minuti. Raccontare come si svolge è molto semplice, descrivere le sensazioni che si provano è un po’ più impegnativo. È come chiedere a qualcuno cos’ha provato durante un lancio col paracadute o durante un tuffo in apnea, certo si può fare, ma quando lo si vive in prima persona è tutt’altra storia. Per le vocalizzazioni è esattamente così, è un’esperienza che va vissuta.

Che benefici porta?
Attraverso la voce, il suono viaggia nel corpo, ne scioglie le tensioni e conferisce una sensazione di armonia psicofisica, una sorta di rilassamento vibrante, diffuso in tutto il corpo. Fare questo esercizio in gruppo è appunto come stare immersi in una vasca idromassaggio e beneficiare oltre che della propria vibrazione sonora anche di quella emessa dai compagni e viceversa, lasciandosi massaggiare e avvolgere dal suono.

Effetti sottili
Ad ogni vocale emessa corrisponde un preciso Chakra, un centro di energia (secondo la tradizione indiana), che durante la pratica viene riequilibrato e armonizzato, dando equilibrio e armonia anche agli stati di coscienza ad esso associati.

Cosa occorre portare? Un materassino da ginnastica, un cuscino su cui sedersi, abbigliamento comodo. Per concludere In questi anni di grandi cambiamenti abbiamo l’opportunità di attingere a delle risorse personali che non pensavamo nemmeno di avere, vogliamo perdere quest’occasione?

Per eventuali domande o chiarimenti o per prenotare un posto:
Luigi 329 9380345 - info@respiro-consapevole.it

DOVE

Cagliari » Centro Eclettica

Via P. Cugia, 14