Caricamento in corso.....

In sos logos de Angioy - Percorsi di turismo identitario a Thiesi

Alla scoperta dei centri della Sardegna rurale protagonisti dei moti antifeudali sardi

18 marzo 2018 ore 09:00
Thiesi »
http://www.sardegnaeventi24.it/public/folders/100/81888-fotoprofiloistitutobellieni.jpg

IstitutoBellieni

star star star Reporter Gold

3 eventi pubblicati

Continua il nostro viaggio nei luoghi della “Sardegna Angioyana”, attraverso paesi, strade e percorsi che sono stati teatro del passaggio dell’“Alternos” durante i moti antifeudali sardi. In questo secondo itinerario vi porteremo a conoscere il territorio di Thiesi, uno fra i paesi più importanti del Meilogu.

Il piccolo centro, di circa 3000 abitanti, sorge sulle pendici orientali dell’altopiano “Su Montiju” e proprio da questa caratteristica pare nasca il suo nome: l’aggettivo tiesu significa infatti disteso.




Thiesi, oggi importante per la sua produzione lattiero-casearia e quella artigianale di pelli e lana, tessitura e mobili, ha avuto un ruolo rilevante come promotore dei moti antifeudali del Logudoro, fino alla feroce repressione del 1800. Fu infatti il primo villaggio a ribellarsi ai pagamenti degli esosi tributi pretesi dai feudatari e ad avviare il processo di cambiamento che culminò nella marcia verso Cagliari guidata dall’ “Alternos”. Nel 1795 la popolazione insorse contro il duca dell’Asinara e successivamente fu stipulato un patto di alleanza con le comunità di Bessude e Cheremule per richiedere l’abolizione del regime feudale.

Questa azione diede coraggio e ispirò i centri limitrofi e nel 1796 venne stipulato un altro patto antifeudale da parte di 32 villaggi. Angioy, rifiutandosi di eseguire gli ordini del Vicerè che gli intimava di riscuotere i tributi anche con la forza, si mise invece a capo delle comunità aderenti al patto antifeudale e poco dopo, temendo un ingiusto processo nei suoi confronti, partì in esilio a Parigi, in attesa di tempi migliori per chiarire la sua posizione. Il 1800 fu “S’annu de s’attaccu” durante il quale i Thiesini, costretti ancora a subire le angherie dei feudatari, dopo essere venuti a conoscenza delle intenzioni del Governatore di organizzare una spedizione punitiva contro di loro, organizzarono la resistenza con 800 uomini. Nonostante la strenua difesa, le truppe nemiche, composte da 1500 uomini tra truppe regolari e banditi, riuscirono ad avere la meglio, e i Thiesini furono costretti ad arrendersi. Molte abitazioni furono incendiate, quattordici thiesini morirono molti altri arrestati o giustiziati. Si chiude così un tristissimo capitolo di storia che a Thiesi è costato tanto sangue e le cui conseguenze gli abitanti si trascineranno dietro per molti anni. Solo nel 1836 veniva soppressa la giurisdizione feudale, liberando tutto il popolo sardo da un giogo plurisecolare.

Programma dell’itinerario

Partiremo da Sassari domenica 18 marzo alle ore 9:00; ritrovo al parcheggio del centro commerciale Monserrat dove ci recheremo ognuno con mezzo proprio e lì faremo gli “equipaggi”.

Ore 10 incontro nella Piazza Caduti in Guerra di Thiesi.
Qui visiteremo la Torre prigione, costruita, dai fratelli Manca, feudatari del territorio di Thiesi, a protezione dell’unico ingresso del paese e nei secoli successivi modificata per assumere la funzione di carcere. Il piccolo complesso torre-prigione, che fu anche fu al centro dei moti anti feudali, è ciò che rimane dell’antico palazzo baronale che sorgeva dove ora si trova il municipio del paese. Nelle adiacenze del palazzo comunale visiteremo le Domus de janas ‘’Binza de Giosso’’, sette ipogei che hanno subito numerose modifiche in età storica, tra cui il riutilizzo per la lavorazione e conservazione del vino.

Alle ore 11 faremo una passeggiata nel centro storico, passando di fronte a Casa Flores, dalla cui finestra Francesco Cilocco incitò i thiesini alla ribellione contro i feudatari, i quali si mossero alla volta del palazzo ducale demolendolo. Arriveremo alla chiesa patronale di Santa Vittoria, caratterizzata esternamente da uno stile Gotico-Aragonese e da elementi rinascimentali nelle sue parti interne e al murale che rappresenta la concia delle pelli, un’attività economica un tempo molto importante per il paese di Thiesi.

La tappa successiva alle ore 11:45 sarà la Sala Aligi Sassu dove si trova il famoso murale “I moti angioini” eseguito dall’artista nel 1962 che rappresenta un episodio al centro dei moti antifeudali avvenuto a Thiesi nel 1799.

Faremo una pausa alle ore 13:00 con pranzo al sacco e alle ore 15:00 proseguiremo con la visita al Museo Aligi Sassu, uno dei più importanti protagonisti dell’arte italiana del Novecento.

L’ultima tappa del nostro percorso identitario alle ore 16:30 ci porterà alle Domus de janas di Mandra Antine, forse, l’esempio più raffinato ed interessante dell’architettura ipogeica domestica. Così si chiuderà la nostra giornata, con il rientro a Sassari per le ore 18.

Ma non preoccupatevi ci saranno prossime occasioni per conoscere le altre realtà e gli altri centri di notevole interesse, le loro attività tradizionali, le storie delle loro chiese e i monumenti che li caratterizzano. Intanto vi aspettiamo per il 18 marzo!

Per info e prenotazioni (il costo a persona è di €20): 3662085483 Giuseppina; dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 079230268 Maria Antonietta

L'Itinerario in breve
H: 9.00 Partenza da Sassari (parcheggio del centro commerciale Monserrat)
H: 10.00 Incontro in Piazza Caduti in guerra di Thiesi. Visita alla Torre-prigione, alle Domus de janas "Binza de Giosso"
H: 11.0 Centro storico di Thiesi. Esterno di Casa Flores e visita alla chiesa patronale di Santa Vittoria
H: 11.45 Sala Aligi Sassu e murale “I moti angioini”
H: 13.00 pranzo al sacco
H: 15.00 Museo Aligi Sassu
H: 16.30 Domus de janas di Mandra Antine
H: 18.00 Rientro a Sassari

ORGANIZZAZIONE

Istituto Bellieni

Sito internet: https://www.istituto-bellieni.it

Email: istitutobellieni@gmail.com

Telefoni: 079/230268

Tags

#Eventi

Metti in evidenza il tuo Evento

Metti in evidenaza il tuo evento e raggiungi migliaia di utenti. Scopri le offerte a te riservate.

Offerte per gli eventi

Metti in evidenza la tua Impresa

Hai una azienda? Noi possiamo darti visibilità. Controlla le promozioni che ti abbiamo riservato. Clicca sul bottone qua sotto.

Offerte per le imprese

Contribuisci anche tu

Crea anche tu nuovi contenuti per SardegnaEventi24.it ed entra a far parte della community!

Segnala un evento

Scrivi un articolo

Diventa reporter

#Community

Classifica per eventi e articoli inseriti, visualizzazioni e condivisioni

I più popolari della settimana

Eventi visti: 13073
Notizie viste: 7789
Eventi visti: 7307
Notizie viste: 0
Eventi visti: 5926
Notizie viste: 172
Eventi visti: 4317
Notizie viste: 563
Eventi visti: 2927
Notizie viste: 177

I più attivi della settimana

Eventi inseriti: 13
Notizie inserite: 0
Eventi inseriti: 7
Notizie inserite: 3
Eventi inseriti: 2
Notizie inserite: 0
Eventi inseriti: 2
Notizie inserite: 0
Eventi inseriti: 2
Notizie inserite: 0