Dopo dure e agguerrite selezioni, alla quale hanno partecipato 300 ragazze.

I sogni di una provincia e di una ragazza di Sini al concorso per Miss Italia

Sarà una delle sessanta finaliste del concorso di Miss Italia.

Giornalista pubblicista, collabora a numerose testate e ha scritto anche il libro La storia della cucina sarda e or…
68571 punti 107 Eventi pubblicati 44 Notizie pubblicate 35 Commenti 127.485 Visite ricevute 2.190 Condivisioni su Facebook
La ragazza che con la fascia di Miss Sardegna, parteciperà alle prossime finali per l’elezione di Miss Italia, che si terranno a Montecatini Terme il prossimo 18 e 19 settembre, vive in un piccolissimo paese della provincia di Oristano, Sini, si chiama Daniela Cau, ha 23 anni e una recentissima laurea in Scienze politiche, che vuole sfruttare entrando a far parte di un’ambasciata.

Sarà una delle sessanta finaliste del concorso di Miss Italia, presentato da Fabrizio Frizzi e trasmesso in diretta su Rai 1 da Montecatini Terme.


Dopo dure e agguerrite selezioni, alla quale hanno partecipato 300 ragazze, che si sono ridotte a sedici nella selezione di Bosa, ha prevalso Daniela Cau. Il sindaco di Sini, Biagino Atzori, è testimone del grande fermento che stava vivendo il piccolo paese della Marmilla, per l'avventura di una loro compaesana nel prestigioso concorso di Miss Italia.

“Il Comune e la Pro Loco di Sini, stanno predisponendo uno schermo gigante nella piazza centrale del paese – ha detto il primo cittadino del paese - per assistere a quello che per noi, sarà sicuramente l'evento dell'anno, in quanto la provincia di Oristano, questa volta può davvero ambire a conquistare il titolo di Miss Italia.

Ci stiamo attrezzando anche per sostenerla con il televoto – conclude - ma si spera che facciano la stessa cosa in tutta la provincia e non solo”. In una delle varie giurie, che si sono alternate durante le selezioni, è stato presente anche l’assessore allo Spettacolo della Provincia di Oristano, Serafino Corrias, che colpito dalla maturità dimostrata dalla ragazza di Sini, ha affermato che “Daniela non tradirà le attese e sono certo che saprà rappresentare al meglio la Sardegna ed in particolare la provincia di Oristano, al di là di quello che sarà il risultato finale – ha commentato ancora l’assessore Corrias - ho avuto modo di conoscere personalmente l'attuale Miss Sardegna a Bosa e in qualità di giurato mi è stata data la possibilità di porgerle una domanda che mi ha fatto capire quanto sia una persona preparata e soprattutto con i piedi per terra.

Le ho domandato cosa ne pensasse della possibile cancellazione dei Comuni sotto i mille abitanti e ha risposto con determinazione che" i piccoli Comuni devono continuare ad esistere perché sono il simbolo dell’appartenenza ad una comunità che vuole mantenere in vita la sua identità, storia, cultura e tradizioni". Quanti avrebbero dato una risposta così sensata? Con queste premesse, non seguo allora il facile ed ironico giudizio che danno in molti, abbastanza frettolosamente, di questo concorso tacciandolo di leggerezza e inutilità. Ritengo invece che come ogni cosa della vita – conclude l’Assessore - se presa nel senso e nel modo giusto, può arricchire e dare una opportunità.”

Gian Piero Pinna