Sassari, La Faradda dei Candelieri

I Candelieri di Sassari

Da cinque secoli, il pomeriggio del 14 agosto, a Sassari, i Gremi della città compiono la Faradda (la discesa) partendo dal centro storico per arrivare alla chiesa di S. Maria di Betlem.

Michele Vacca di Michele Vacca - Reporter: Michele Vacca
Una tradizione autentica e sentita che i veri Sassaresi onorano ogni anno da quando, in città, cessò improvvisamente e miracolosamente una terribile epidemia di peste.

E' questa la manifestazione popolare più sentita e spettacolare di Sassari: nove grandi e pesanti ceri ( 2/300 Kg.) che portano i simboli delle corporazioni, adornati dai colori dei nastri di raso variopinto (li betti), attraversano il cuore della città tra due ali di folla, al ritmo cadenzato dei tamburi, in una danza elegante che richiede, da parte degli esecutori, doti non comuni di forza fisica, agilità ed equilibrio.

Festha manna (festa grande): così i sassaresi definiscono la discesa dei Candelieri. La processione va avanti per tutto il pomeriggio fino a notte inoltrata: alle 22 il capitello del primo candeliere ondeggia in piazza S. Maria ma, tuttavia, non entra subito in chiesa perchè il Gremio dei Massai, ultimo nella discesa, è il primo ad entrare nel santuario a rendere omaggio all'Assunta. L'abilità dei componenti dei gremi, ormai stremati dalla fatica, viene messa ancora una volta alla prova piegando i pesantissimi candelieri cercando di non far toccare lo stipite della porta. L'atmosfera di festa si fa ora sacrale. Le autorità municipali e i componenti dei Gremi si accostano al simulacro della Vergine, disteso su una lettiga, e baciano i piedi della statua in segno di ringraziamento. I candelieri, intanto continuano ad entrare mentre risuonano inni sacri. Una funzione religiosa, breve e solenne sancisce un momento di intenso misticismo. La promessa è stata mantenuta, Sassari ha reso grazie all'Assunta e il voto, ancora una volta, è sciolto.

I Gremi: dei Calzolai - dei Contadini - dei Viandanti - dei Muratori - dei Falegnami - degli Ortolani - dei Massai - dei Sarti - dei Piccapietre

Tutte le fotografie presenti in questo articolo sono parte del mio materiale proiettato nel corso della serata "VOCI E SUONI DALLA SARDEGNA" sulle tradizioni religiose, folcloristiche, culturali della nostra isola, presso il Teatro dal Verme di Milano durante l'esibizione dei Tazenda con Barbara Sanna, e la ballerina Claudia Tronci. Serata presentata da Cristian Cocco. Ospite: Valentina Casalena Parodi, presidente della Fondazione Andrea Parodi. Serata dedicata a Andrea Parodi e in beneficenza a favore dell'Istituto Europeo di Oncologia, organizzato dall'associazione culturale "Ambasciata di Sardegna

M.V.

Chi Siamo Archivio pubblicazioni Contatti Note Legali Pubblicità Gerenza

© 1999 - 2014 Mare nostrum editrice S.r.l. a socio unico P.iva 02180800902 - Gerenza
Supplemento alla testata giornalistica www.marenostrum.it - Registrazione Tribunale di Sassari n°8 del 09/08/2010 - Iscrizione ROC n°14164
Via Gavino Matta, 3 - 07100 Sassari Italy - Tel. +39 392 9999887
Marenostrum.it | IlPortolano.it | SardegnaEventi24.it | MarenostrumEditrice.it | Zelindo.it

Rss Rss Licenza Creative Commons