Cerca articoli

 Oltre 100 partecipanti, 60 proposte di business, 3 idee finaliste e un premio da 5000 euro.

Le “Puzzle Holidays” conquistano Tourismart, il 2° barcamp di Sardegna 2.0

“C’è una Sardegna che ha voglia di fare. Chiede alle istituzioni un aiuto a pianificare e a realizzare in maniera concreta progetti impegnativi ma è anche capace di sedersi attorno a un tavolo e di realizzarli con le proprie forze”.

24/07/2011 15:25:00
Sardegna 2.0
Reporter Gold
121 Eventi pubblicati 65 Notizie pubblicate

Si chiama “Puzzle your holiday” e consiste in un sistema online, interattivo e social, di “packaging” della vacanza. È l’idea che il 19 luglio a Pirri, nella sede di Città dell’impresa, ha conquistato il maggior numero di preferenze nel corso di Tourismart, evento dedicato all’innovazione nel turismo organizzato da Sardegna Ricerche e dal network Sardegna2.0 in collaborazione con l’Assessorato Regionale del Turismo, Commercio e Artigianato, il Comune di Cagliari - Servizio Politiche Comunitarie e del Lavoro e Città dell’Impresa.

Il progetto - proposto dal gruppo formato da Sandro Pinna (Laboratorio per il Software open source, Sardegna DistrICT), Fulvio Stradijot (Area 3 A Human Motion Lab), Stefania Deiana (Studio Giaccardi e Associati), Angela Dettori (Consorzio Uno), Raffaele Congiu (fotografo), Massimo Fresu (Mentefredda) e Giovanni Sedda (Portale Sardegna) - si compone di una piattaforma (o applicazione web) grazie alla quale l’utente può dare vita al proprio pacchetto ideale di vacanza mediante la selezione di “mattonelle” colorate che contengono le proposte degli operatori turistici.

Una sorta di “puzzle” online personalizzato che prende vita in base alle scelte del turista in merito a qualità, prezzo e reputazione delle offerte. Il gruppo si è aggiudicato il premio di 5000 euro offerto a supporto della fase di avvio ma ha soprattutto sperimentato la soddisfazione di veder nascere un progetto collettivamente grazie a una formula “creativa” di confronto tra diverse professionalità.

TOURISMART è stato infatti organizzato al fine di far incontrare le migliori competenze dell’isola in tavoli di lavoro assegnati casualmente per la generazione di idee innovative per il settore turistico. Un obiettivo che ha prodotto una forte aspettativa e una corposa lista di attesa oltre il numero massimo dei partecipanti ammessi (105), con file ai cancelli di Città dell’impresa già dalle 8.15 del mattino. Prova che la domanda di eventi di questo tipo è forte e che l’isola non resta a guardare.

Dopo i saluti della Presidente di Sardegna Ricerche Maria Paola Corona e del Capo di Gabinetto dell’Assessorato al Turismo Giampiero Muceli, la giornata ha preso subito avvio con la generazione di 60 idee progettuali, che hanno via via superato le fasi intermedie per approdare alla finale della sera.

Diverse le prospettive adottate per il rilancio del turismo sardo, declinate con una particolare attenzione verso l’innovazione: dall’applicazione per smartphone che consente di scoprire la Cagliari sotterranea grazie a una tecnologia che non necessita di Gps (Speleophone), a quella che guida i turisti alla scoperta dei nuraghe (NuraGame); dalla vacanza “al buio” in strutture ricettive ignote e con transfer a bordo di mezzi inconsueti (Sardinia roulette) fino a un vero e proprio reality sull’esperienza vacanza dei turisti (Reality Sardinia). E ancora “100 miglia elettriche”, una gara mondiale di regolarità che tocchi i luoghi da scoprire della Sardegna; iMove, servizio online per l’organizzazione della mobilità individuale; Sardinia in one touch, installazioni multimediali touch screen per gli aeroporti internazionali. E, tra le altre, corsi di lingua sarda online per stranieri, pacchetti servizi legati al wellness, conversione di case cantoniere e fari in aree ricettive, punti di incontro per servizi integrati, “Girocantine” per la valorizzazione e la vendita dei vini o anche applicazioni in realtà aumentata per la visualizzazione di sensazioni storiche sulla realtà visitata.

Di queste, solo 15 hanno avuto accesso alla fase di sviluppo del pomeriggio che ha decretato quindi le 3 idee finaliste premiate alla presenza dell’Assessore Regionale al Turismo Luigi Crisponi.

Un corposo archivio creativo, quello prodotto nel corso della giornata, dal quale le istituzioni potranno attingere per far convergere in maniera ancora più efficiente le proprie azioni di finanziamento verso le reali esigenze delle imprese locali che, in ogni caso, non stanno a guardare.

“C’è una Sardegna che ha voglia di fare e non sta ferma ad aspettare – ha confermato Marcello Orizi, Presidente dell’Associazione Sardegna2.0 [S2dot0] – “Questa Sardegna chiede alle istituzioni un aiuto a pianificare e a realizzare in maniera concreta progetti impegnativi ma, se non trova i soldi, è anche capace di sedersi attorno a un tavolo e di realizzarli con le proprie forze”.

Consulta le slide di presentazione di chi ha partecipato a Tourismart.

I titoli delle 15 idee (scelte tra 60) sviluppate nel pomeriggio (2 progetti hanno ricevuto più voti per cui i partecipanti sono stati divisi su due tavoli) arrivate in semifinale:

ALBERGHI SULLE VIE DELLA SARDEGNA

PARLA COME MANGI - IMPARA LA SARDEGNA STUDIANDO L'ITALIANO

TURISMO LEGGERO, SOSTENIBILE E CAPILLARE

NURAGAME (1)

PUZZLE YOUR HOLIDAY - PROPONI LA TUA VACANZA IDEALE. NOI LA CREIAMO

I MOVE

SARDINIA ROULETTE

GIRO CANTINE

SPELEOPHONE

SARDEGNA REALITY (DIAVERUSU!)

CAGLIARI TIME MACHINE

CENTO MIGLIA ELETTRICHE (1)

NURAGAME (2)

SARDINIA IN ONE TOUCH

CENTO MIGLIA ELETTRICHE (2)

Le 3 idee finaliste

1° classificato - Puzzle your holiday: proponi la tua vacanza ideale. Noi la creiamo

Sistema online di packaging, interattivo e social, della vacanza: il cliente costruisce il proprio pacchetto ideale (puzzle), mentre gli operatori turistici inseriscono le proprie proposte (mattonelle). Selezione basata su qualità/prezzo/reputazione.

In breve, ciascun desiderio verso un certo tipo di pacchetto turistico appare espresso in maniera accattivante mediante mattonelle colorate che vanno a comporre un puzzle.

2° classificato - Speleophone

È un’applicazione per smartphone che non necessità di gps e che a partire da mappe nel sottosuolo naturale e urbano traccia percorsi seguiti dall’utente. Con speleophone impari, condividi e non ti perdi.

3° classificato - Sardinia in one touch

Pareti multimediali (tematiche) da installare presso aeroporti internazionali, terminal o navi da crociera, porti turistici, accessibile in modalità touch, in cui trovare informazioni su itinerari, manifestazioni o eventi. Inoltre le informazioni o pagine o itinerari di interesse potranno essere scaricate su mobile. Possibilità di taggarsi sulla parete multimediale.

Consulta la playlist completa che ripercorre le fasi dell'evento Tourismart: Videotag, Business Idea Contest, Premiazioni, Interventi.



Mappa non disponibile