Cerca articoli

 Nomi risalenti al XVII secolo

Il Centro Storico di Sassari riscopre gli antichi toponimi

A Sassari si riscopre il centro storico e la sua storia

17/07/2011 01:28:00
Carla Casu
Reporter Gold
16 Eventi pubblicati 7 Notizie pubblicate
Presentata al Presidente della Circoscrizione n.1 la proposta di ripristino degli antichi toponimi nei vicoli chiusi del Centro Storico.

Il Comune di Sassari, l'Assessorato Regionale alla Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e il dipartimento Affari Regionali della Presidenza del Consiglio dei Ministri hanno finanziato uno studio per il recupero degli antichi toponimi della città murata, curato dal dott. Alessandro Ponzeletti, storico dell'arte.
La ricerca ha portato alla luce l'esistenza degli antichi nomi - alcuni dei quali risalenti al XVII-XVIII secolo - di circa trenta vicoli attualmente indicati come "vicoli chiusi" e distinti con lettere dell'alfabeto.
Al fine di recuperare e valorizzare il Centro Storico cittadino, anche sotto il profilo storico-artistico-archeologico, il 15 luglio lo stesso Ponzelletti e il consigliere circoscrizionale Mario Ibba hanno, dunque, presentato al Presidente della Circoscrizione n.1, Giuseppe Masala, la proposta di ripristinare l'antica toponomastica dei vicoli chiusi (come Vicolo del Pozzo , Corte della Schiuma, Stretta della Guardia, Stretta Deliperi) e di installare veri e propri cartelli turistici per gli antichi toponomi d'epoca spagnola ("Calle de Santo Domingo" attuale via Arborea, "Gesù e Maria di Sopra" attuale via Canopolo) - come già realizzato ad Alghero e Castelsardo - inserendo il progetto all'interno dei percorsi turistici delle Città regie della Sardegna.

Dalla ricerca è inoltre emerso che sono circa venticinque i vicoli chiusi in cui è possibile inserire la targa toponomastica con nome in italiano e in sassarese, recuperando in questo modo le radici storiche e linguistiche della città.
La richiesta sottoposta alla presidenza della Circoscrizione contiene anche una serie di delucidazioni sulle spese complessive dell'operazione di ripristino e sulle risorse necessarie al reperimento dei finanziamenti; con un occhio di riguardo nei confronti di alcune iniziative che, già in passato, hanno garantito risultati eccellenti: come la realizzazione delle targhe da parte del Liceo Artistico Filippo Figari.
"L'intero progetto" - si legge nel documento - "può essere considerato come la conclusione del percorso di recupero linguistico e identitario della città di Sassari, coinvolgendo anche soggetti quali l'Accademia di Belle Arti Mario Sironi che con la direzione Bisaccia sta divenendo un soggetto attivo e proponente nel panorama cittadino e regionale".

La relazione e gli antichi toponimi della città murata sono consultabili al seguente indirizzo: http://www.comune.sassari.it/citta_murata/index.htm


Mappa non disponibile