Cerca articoli

 Il 24 giugno 2011 alle ore 16,00 presso il Palazzo di Città - Teatro Civico di Sassari.

1968-1979: viaggio nella cultura di una generazione

L'incontro di studi nasce quale occasione di accompagnamento alla donazione del "Fondo Librario Alessandro Fiori" alla Biblioteca Comunale di Sassari.

17/06/2011 22:56:00

L’idea di un Incontro di Studi, volto a dibattere sul periodo a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, parabola fondamentale degli ultimi quarant’anni di vita del nostro paese, nasce quale occasione di accompagnamento ideale nel passaggio alla Biblioteca Comunale di Sassari, Palazzo d’Usini, del Fondo Librario Alessandro Fiori, donato dalla moglie Ivana Falco.

Dal movimento del Sessantotto al movimento del Settantasette: innegabili i cambiamenti radicali che nella politica, nella società, nel costume, nei rapporti sociali e generazionali, hanno di colpo svecchiato il paese. Il Movimento Studentesco occupava una posizione mediana nella variegata geografia politica di quegli anni: si poneva a sinistra del Pci, raccogliendo la cultura antiautoritaria del Sessantotto, ma guardava da lontano alle altre organizzazioni extraparlamentari. Il Movimento, d’altro canto, mai connivente con il terrorismo, né con posizioni estremiste, stava, piuttosto, dentro le scuole e le Università, dove praticava, l'"uso parziale alternativo" (corsi e lezioni autorganizzate dagli studenti con l'aiuto dei professori). "Studiare e lottare per il socialismo" era, infatti, uno tra i suoi slogan: non a caso, i ragazzi del Ms nutrivano una vera e propria venerazione per alcuni professori, come i filosofi Mario Dal Pra ed Enzo Paci, i sociologi Angelo Pagani, Guido Martinotti e Alberto Martinelli, il filosofo della scienza Ludovico Geymonat.

Alcuni protagonisti di quegli anni hanno assunto nuovi modelli di comportamento, altri hanno fedelmente coniugato la contemporaneità con gli ideali giovanili in cui hanno creduto. Definire rinnegatori e cinici camaleonti i primi ed enfatizzare la coerenza dei secondi, farebbe perdere di vista i processi storici, etici e politici che in questa sede si andranno ad esplorare. Il viaggio nella cultura di una generazione, inizia con un approccio storico, per poi calarsi, attraverso i racconti di chi ha vissuto da protagonista quegli eventi, nelle voci, nei silenzi, nelle zone di luce e d’ombra degli anni 70 e restituire, così, le emozioni del tumultuoso decennio di contestazione. Fosforeggianti divagazioni cinemasche, infine, daranno forma a quella realtà, favorendone visioni e interpretazioni.

Aprono i lavori:

Gianfranco Ganau, Sindaco di Sassari

Sergio Milia, Assessore regionale della Pubblica Istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Presiede e modera l’intervento Piero Sansonetti

Interverranno:

Alberto De Bernardi, Professore di Storia contemporanea all’Università di Bologna, Autore di numerose pubblicazioni, fra cui Il Sessantotto, (con Marcello Flores D’Arcais), Il Mulino, 1998; Da mondiale a globale. Storia del XX secolo, B. Mondadori, 2008; Storia dell’Italia unita (con Luigi Ganapini), Garzanti, 2010.

Antonello Grimaldi, Regista, nel 2008 ha diretto Caos calmo, tratto dall'omonimo romanzo di Sandro Veronesi ed interpretato da Nanni Moretti. Gira nel 2009 la Serie tv "Il mostro di Firenze" per Fox Crime, presentata in anteprima al Roma Fiction Fest, con Ennio Fantastichini.

Sandro Ruju, Docente e studioso di storia contemporanea, esperto dei processi di industrializzazione in Sardegna

Piero Sansonetti, già Vicedirettore e Condirettore dell’Unità, poi Direttore di Liberazione e collaboratore del Il Riformista. Attualmente è direttore di Calabria Ora e di un nuovo giornale di sinistra, Gli Altri. Collabora con Mondoperaio. Ha pubblicato, fra gli altri, Dal '68 ai no-global. Trent'anni di movimento, 2002, Baldini Castoldi.

Roberto Tumminelli, già Professore di Storia del Pensiero Politico presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Milano, tra i fondatori del Movimento Studentesco insieme a Mario Capanna, Luca Cafiero e Turi Toscano, autore di numerosi saggi, tra gli altri: "Sterminate quei bruti!, Selene, 2005, "Il sangue e la ragione", Francoangeli, 1990, l'autobiografico “Passate col rosso", B&Castoldi, Dalai, 2008.



Mappa non disponibile