Cerca articoli

 La Costa Smeralda ospita l'ultima regata della stagione estiva

La Oyster Regatta chiude la stagione 2010

Yacht Club Costa Smeralda e la vela internazionale, il successo di sempre a Porto Cervo

28/09/2010 17:24:32

Porto Cervo, 25 settembre 2010. E’ il maestrale oltre i 30 nodi l’unico vero protagonista dell’ultima giornata della Oyster Regatta 2010. Giunta a Porto Cervo martedì 21, la flotta dei 31 Oyster oggi ha dovuto rinunciare all’ultimo giorno di regate a causa delle condizioni proibitive del mare.

Rimane pertanto confermata la classifica overall dopo la terza prova di ieri, che elegge vincitori l’Oyster 655 Roulette V.2 dell’inglese Trevor Silver e l’Oyster 54 Sarabande, di Gerde e Annemarie Kohlmoos.


Il successo era nell’aria per Roulette V.2, grazie ai due secondi posti e al primo piazzamento che lo hanno reso uno tra gli scafi più in evidenza della Classe 1 (oltre i 60 piedi). Vittoria pressoché annunciata anche per Sarabande, primo classificato tre volte su tre, il quale ha lasciato poco spazio agli avversari della Classe 2 (fino a 60 piedi).


Soddisfatto per il risultato Trevor Silver, armatore di Roulette V.2, che ha dichiarato: <<Naturalmente siamo onorati di vincere qui a Porto Cervo. Abbiamo avuto un pizzico di fortuna ma sono convinto che il nostro successo sia dovuto al fatto che i membri dell’equipaggio lavorano insieme da un po’ di tempo e vanno molto d’accordo, anche se a volte abbiamo qualche discussione a bordo! Roulette è stata veloce sin da quando l’ho acquistata due anni fa e ho già regatato molto, anche ai Caraibi, nel Mediterraneo e di recente tra le bellissime acque della Croazia>>.


Innumerevoli i fattori che hanno reso questa regata perfetta per la chiusura della stagione 2010 dello Yacht Club Costa Smeralda, primo fra tutti la fama internazionale che il cantiere britannico è riuscito ad incrementare negli anni grazie alla capacità di combinare qualità, comfort e performance tecniche. Ne sono l’emblema i 31 scafi radunati per l’evento di Porto Cervo, con una lunghezza compresa fra gli 11.28 metri dell’Oyster 37 dell’armatore sardo Fabrizio Columbu, ai 25 metri dei due Oyster 82 Pandemonium e Starry Night of the Caribbean.


Il forte richiamo di questa manifestazione è inoltre attestato dal carattere internazionale della flotta, rappresentativa di 7 nazioni tra cui Italia, Sati Uniti e Russia, oltre naturalmente ad una folta presenza di scafi inglesi.

L’atmosfera amichevole e familiare che caratterizza tutti i raduni Oyster non ha impedito agli armatori di mettersi alla prova in regate entusiasmanti, correlate ad un ricchissimo calendario sociale. Dopo aver trascorso le giornate a regatare nello scenario unico delle isole dell’Arcipelago di La Maddalena, gli equipaggi hanno trascorso le serate all’insegna del divertimento, intrattenendosi durante i Cocktail party e le cene di Gala organizzati dallo YCCS.


Gli armatori di Sarabande e Roulette V.2 sono stati premiati nel corso della cerimonia conclusiva che si è svolta nella Clubhouse dello YCCS. Inoltre sono stati premiati i vincitori di ciascuna delle tre giornate di regata.


Per ulteriori informazioni sulla regata e sul calendario 2010 dello YCCS è possibile consultare i siti www.yccs.it e www.oystermarine.com oppure contattare l'ufficio stampa.