Il 19 giugno nell'Open Campus d Tiscali si parla di cicloturismo, wifi e sostenibilità ambientale

A Cagliari un incontro su Cicloturismo e WiFi

Può riuscire la Sardegna ad accogliere i cicloturisti nei suoi percorsi rurali e a trasformarli in ambasciatori del territorio rurale dell'isola?

4259 punti 1 Eventi pubblicati 2 Notizie pubblicate 8.290 Visite ricevute 56 Condivisioni su Facebook

Quando si ragiona di modelli di sviluppo sostenibili e di turismo esperenziale la presenza della banda larga diventa un elemento di fondamentale importanza per la realizzazione di servizi ad alto valore aggiunto per il turista e per la valorizzazione dei territori.

In questo senso le tecnologie wireless rappresentano una grande opportunità, forse imprescindibile, grazie al loro basso costo e scalabilità e soprattutto al ridotto impatto ambientale.



La Sardegna con la sua rotta cicloturistica, fatta di 33 tappe per un totale di 1500 km attraverso tutta l’isola, offre al cicloturista un meraviglioso periplo che mette insieme gli itinerari più suggestivi con tutti i servizi necessari per un indimenticabile viaggio in bici.

Può riuscire la Sardegna ad accogliere i cicloturisti nei suoi percorsi rurali e a trasformarli in ambasciatori del territorio rurale dell'isola?

Ne parleranno a Cagliari il 19 giugno, dalle ore 19,00 nell'Open Campus di Tiscali, la Startup Cooperativa Primo Principio e con Sardinia Grand Tour.

Sardinia Grand Tour è l’itinerario cicloturistico che collega, in una rete unica, le strade più vocate, le strutture ricettive e tutti i servizi necessari all'organizzazione di vacanze in bicicletta in Sardegna.

La Startup Cooperativa Primo Principio nata nell'estate del 2011 e insediata presso Porto Conte Ricerche, nel cuore del parco naturale di Porto Conte è da sempre impegnata nel campo della cooperazione internazionale e nella lotta al Divario-Digitale attraverso lo sviluppo soluzioni tecnologiche innovative per l'agricoltura e per lo sviluppo rurale.

L'evento terminerà con il contributo di Stefano Cucca che con il progetto Rumundu ha girato il mondo in bici andando a scovare le realtà più sostenibili per restituirle al web.

La partecipazione all'evento è gratuita ma per una migliore organizzazione è richiesta la registrazione su Eventbrite.