Inizia il giorno di Natale 2012 un primo test in bicicletta per le strade della Sardegna

Un sogno a occhi aperti chiamato "Rumundu" che sa un po' di Sardegna e tanto di mondo.

Un'idea nata durante un viaggio in Australia, un nome ispirato dalla nonna, un'infinità di amici pronti a contribuire perchè l'avventura possa realizzarsi. La Sardegna per iniziare e il mondo per continuare. Perchè se lo sogni puoi farlo!

Per lavoro usa i Social Network, organizza eventi e promuove il turismo in Sardegna. Unendo a queste passioni anche… http://https://www.linkedin.com/in/alessandrapolo
124411 punti 119 Eventi pubblicati 65 Notizie pubblicate 15 Commenti 220.918 Visite ricevute 8.065 Condivisioni su Facebook
Un giro del mondo in bicicletta alla scoperta di storie, culture, cibi e/o suoni sostenibili e di tutto ciò che è green.

Questo è Rumundu, questo è il sogno di Stefano Cucca e di tutte le persone che si sono innamorate del suo progetto. Io sono una di quelle!

La prima volta che Stefano mi raccontò cosa aveva in mente restai a dir poco elettrizzata, perchè tutti amiamo viaggiare e tutti vorremmo poter vivere in un mondo più "sostenibile". Anche io quel giorno ho cominciato a sognare il suo sogno.

Immaginate un ragazzo, uno che di mestiere fa l'economista, che un giorno di settembre 2013 salirà sulla sua bicicletta pensando che dopo la Sardegna la tappa successiva sarà il resto dell'Italia e poi l'Europa e poi l'America e poi... Immaginatelo mentre pedala incontro a un tramonto diverso ogni giorno e ogni giorno avrà una storia diversa da raccontare, perchè tante saranno le persone e le culture che troverà sul suo cammino.

Rumundu è un sogno. Ma da oggi, 25 dicembre 2012, è un sogno a occhi aperti. Stamattina, accompagnato da un vecchio camper prestato e guidato da un amico, Stefano è partito per fare un primo "test" in giro per la Sardegna alla ricerca delle prime storie sostenibili.

Saremo tanti a seguirlo sul suo blog Verso Rumundu dove raccoglierà e mostrerà i momenti del suo viaggio da un capo all'altro dell'Isola. Unitevi a noi e cominciate a sognare.

Buon Natale Stefano!